Whirlpool è da sempre all’avanguardia nella ricerca volta all’ottenimento di minori consumi e minor impatto ambientale, sia per quanto riguarda la produzione che l’utilizzo dei suoi elettrodomestici. Questa continua attività, svolta a vari livelli e in collaborazione con diversi istituti di ricerca ed aziende in tutto il mondo, ha fatto sì che l’azienda ottenesse in questi ultimi anni numerosi e prestigiosi riconoscimenti.

Parlando di lavastoviglie, Whirlpool ha nella sua gamma la performante linea di lavastoviglie “Supreme Clean”, appartenenti alla serie 6th Sense, che introduce il ciclo di “lavaggio perfetto”: solo un’ora di tempo per avere stoviglie perfettamente pulite e asciutte, con un risparmio di acqua fino al 50% e di energia elettrica fino al 30% rispetto a lavastoviglie di classe A+++.

Queste prestazioni sono state rese possibili grazie ad una serie di tecnologie studiate per anni da Whirlpool nel suo laboratorio di cucina ecosostenibile e via via introdotte nella produzione di serie, come il sistema di riciclo dell’acqua che permette di consumare solo 6lt per ciclo di lavaggio, oppure il sistema di lavaggio e asciugatura Power Dry, perfetto anche su bicchieri in cristallo e stoviglie in plastica, le più difficili da asciugare.

Un’altra caratteristica di alto livello delle lavastoviglie 6° Senso Whirlpool è il livello di rumore di soli 41 dB, una prestazione che consente l’azionamento anche nelle ore serali, quando le tariffe energetiche sono più contenute.

Inoltre nei modelli Power Clean Pro il particolare sistema di diffusione dei getti posteriori, permette il 30% di spazio in più a disposizione per le stoviglie.