Le ultime tendenze dell’arredamento suggeriscono la dotazione negli ambienti cucina di apparecchi dedicati alla conservazione dei vini.

Le cantinette, piccole o grandi che siano, devono avere caratteristiche ben più sofisticate di quelle di un normale frigo o di un congelatore, a partire dalla regolazione molto più fine della temperatura mediante dispositivi a comando elettronico. Anche altri fattori entrano in gioco e richiedono una qualità costruttiva di livello elevato, come la presenza di porte a vetro che filtrino i raggi Uv, oppure l’isolamento del compressore per evitare ogni vibrazione ai preziosi vini posti a raffinare.

E’ anche vero che oggi l’organizzazione di una cucina risente di spazi sempre più ridotti, per questo motivo sono particolarmente interessanti gli apparecchi di alto livello studiati per l’incasso in piccoli vani.

Un esempio interessante in questo senso è la realizzazione da parte di #Miele del modello KWT611°C, per 18 bottiglie, in classe A+, dotato di apertura push-pull e chiusura automatica.

L’apparecchio è particolarmente silenzioso, produce infatti solo 34 dB, i suoi ripiani, in pregiato legno, sono spostabili per consentire l’inserimento di bottiglie di dimensioni particolari o quelle di champagne. La temperatura è regolabile da 5 a 20 °.

miele-cantina-kuchendesign